Tarantelluccia.it

Monologo: Saggezza popolare

Categoria: Teatro
Data inserimento: 19 dicembre, 2011
Autore: Lo Guarracino
Saggezza Popolare
Monologo in un solo atto

di

Lo Guarracino

Il senso dello stato: ‘O stato ? E che me da a me stu stato ?

Politica: So’ tutte mariuole, tanto vale ca votammo a chi arrobba meglio.

Potere: Chi sta vicino ‘o sole nun sente maje friddo.

Democrazia: Tanta galle a cantà nun schiara maje juorno.

Scuola: ‘A scola ? E se magnano ‘e libbre quanno esceno d”a scola !

Camorra: Fino a quanno s’accideno fra lloro …

Rieducazione: Chi nasce tunno nun po’ murì quadre.

Moralità: Arruobbe tu, arrobbo pure io!

Distribuzione della ricchezza: E’ tutta ‘mmiria!

Giustizia sociale: ‘O pesce gruosso se magna ‘o pesce piccirillo.

Giustizia personale: Fa chello che t’è fatto ca nun è peccato !

Giustizia ultraterrena: ‘O pataterno ‘nce l’ha da fa cacà all’altro munno !

Affidamenti alla divinità: Facimme ‘a vuluntà d”o signore .

Ringraziamenti alla divinità: Ringraziammo a Dio c”a faccia pe’ terra.

Recinto domestico: A fora ‘a porta ‘e casa mia se ne cadesse pure ‘o munno.

Recinto biologico: A’ nu palmo d”o culo mio, futtiteve a chi vulite.

Speranza: ‘A che munno è munno ‘e cose so’ ghiute sempe accussì.

Ottimismo: Dicette ‘o scarrafone: po’ chiovere gnostra, mai chiù niro e chello che songo nun pozzo diventà.

Pensiero: Chi penza troppo more ampresso.

Fiducia: Guagliò nun te fidà manco d”a pettola d”a cammisa ca tiene ‘ncuollo.

Solidarietà: Chi tene pietà d”a carne ‘e ll’ate ‘a soia s”a mangiano ‘e cane.

Impegno sociale: Campa cient’anne chi se fa ‘e cazze suoie.

Idealismo: E duorme c”a zizza mocca tu …

Pragmatismo: Io pe’ tramente arraffo chello che posso, po’ Dio pensa.

Legalità: E vuò vedé che l’unico fesso avessa essere io ?

FINE

Opera registrata alla SIAE

Argomenti trattati