Tarantelluccia.it

Tu ca nun chiagne

Categoria: Testi canzoni napoletane
Data inserimento: 21 agosto, 2012
Autore: Lo Guarracino

(Libero Bovio 1915)

Libero Bovio, autore del testo di Tu ca nun chiagne

Comm’è bella ‘a muntagna stanotte…
bella accussí, nun ll’aggio vista maje!
N’ánema pare, rassignata e stanca,
sott”a cuperta ‘e chesta luna janca…

Tu ca nun chiagne e chiágnere mme faje,
tu, stanotte, addó staje?
Voglio a te!
Voglio a te!
Chist’uocchie te vonno,
n’ata vota, vedé!

Comm’è calma ‘a muntagna stanotte…
cchiù calma ‘e mo, nun ll’aggio vista maje!
E tutto dorme, tutto dorme o more,
e i’ sulo veglio, pecché veglia Ammore…

Tu ca nun chiagne e chiágnere mme faje,
tu, stanotte, addó staje?
Voglio a te!
Voglio a te!
Chist’uocchie te vonno,
n’ata vota, vedé!…

Per i non napoletani

  • accussí = così
  • nun ll’aggio = non l’ho
  • maje = mai
  • janca = bianca
  • chiagne = piangi
  • addó staje ? = dove sei ?

Argomenti trattati ,

Mimmo GuarinoCiao! Mi chiamo Mimmo Guarino alias “Lo Guarracino” e sono il creatore di questo blog. Mi sono innamorato della canzone napoletana grazie alla voce del grande Roberto Murolo, a mio avviso il più grande interprete di questa nobile forma d’arte.

One Response to “Tu ca nun chiagne”

  1. Diana Elena Barbu scrive:

    Da due anni sono innamorata delle canzonette napoletane e si come sono una cantante lirica, soprano drammatico vorrei tantissimo trovare lo spartito della canzonetta “Tu ca nun chiagne” di E. De Curtis/L. Bovio. La prego sia gentile e se Lei puo aiutarmi, sarei eternamente grata!

Lascia un commento

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>