Tarantelluccia.it

salvatore gambardella

Serenata a Surriento

(Aniello Califano 1907) Surriento gentile, suspiro d’ammore, delizia ‘e stu core, tu si’ nu buchè… Cu ‘addore ‘e sti sciure, cu ‘e vase ‘e stu mare, ‘e ccose cchiù care farrisse scurdá! Surriento! Surriento! Só’ fatte pe’ ‘ncantá stu cielo, sti ciardine, chest’aria, sti mmarine… Surriento! Surriento! só’ fatte pe’ ‘ncantá stu cielo, sti ciardine, […]

Pusilleco addiruso

(Ernesto Murolo 1904) ‘Ncoppo ‘o Capo ‘e Pusilleco addiruso, addó’ stu core se n’è ghiuto ‘e casa, ce sta nu pergulato d’uva rosa… e nu barcone cu ‘e mellune appise. …’Ncoppo Capo ‘e Pusìlleco addiruso. E nu canario, canta ‘na canzone ‘a dint’a na cajola, appesa fore… E ll’èllera, s’attacca a stu barcone, comme nce […]

L'epoca d'oro della canzone napoletana

La Belle Epoque e l’epoca d’oro della canzone napoletana Tra la fine dell’ottocento e l’inizio della prima guerra mondiale l’Europa vive un periodo straordinario: la Belle Époque (l’epoca bella). È innanzitutto un periodo di pace: finalmente nel vecchio continente non ci sono più guerre fratricide. È poi un periodo di grande splendore per l’arte e […]

Quanno tramonta 'o sole

Viene addu me! Cuntèntame stu core che, ‘a tantu tiempo, penza, aspetta e spera… Lèvame ‘a pietto ‘sta fattura nera, pecchè te chiammo cu nu vero ammore! Te veco, cu na rosa ‘int”e capille, vicino a me… Vicino a me… Mme pare ‘e darte vase a mille a mille, sempe sunnanno ‘e te! Sempe sunnanno […]

E' trezze 'e Carulina

E’ trezze ‘e Carulina è una canzone del 1895, scritta da due grandi della canzone classica napoletana di tutti i tempi: il poeta Salvatore Di Giacomo e il musicista Salvatore Gambardella. Si tratta di un’opera che appartiene a quella nutrita schiera di canzoni napoletane che sono dei veri e propri gioielli, ma che per qualche […]

La canzone napoletana umoristica nell'opera di Roberto Murolo

Oltre ad essere stato un grande interprete, Roberto Murolo si è dimostrato anche un prezioso studioso della canzone napoletana. Tanto che, come ho già avuto modo di osservare in un precedente articolo, uno dei suoi più grandi meriti è stato quello di realizzare L’Antologia cronologica della canzone partenopea. Dodici album dove l’artista canta voce e […]

Come facette mammeta ?

(Giuseppe Capaldo 1906) Quanno mámmeta t’ha fatta, quanno mámmeta t’ha fatta… Vuó’ sapé comme facette? vuó’ sapé comme facette?… Pe’ ‘mpastá sti ccarne belle, pe’ ‘mpastá sti ccarne belle… Tutto chello ca mettette? tutto chello ca mettette?… Ciento rose ‘ncappucciate, dint’ ‘a mártula mmescate… Latte, rose, rose e latte, te facette ‘ncopp’ ‘o fatto!… Nun […]

'O marenariello

(Gennaro Ottaviano 1893) Oje né’, fa’ priesto viene! nun mme fá spantecá… ca pure ‘a rezza vène ch’a mare stó’ a mená… Méh, stienne sti bbraccelle, ajutame a tirá… ca stu marenariello te vò’ sempe abbracciá. Vicin’ô mare, facimmo ‘ammore, a core a core, pe’ nce spassá… Só’ marenaro e tiro ‘a rezza: ma, p”allerezza, […]

'E trezze 'e Carulina

(Salvatore Di Giacomo 1895) Oje pétteno ca piéttene ‘e trezze ‘e Carulina , damme nu sfizio, scíppala scíppala na matina… E tu specchio addó’ lùceno chill’uocchie addó’ cantanno ride e se ‘mmira, appánnete quanno se sta ammiranno… Lenzole addó’ se stènnono ‘e ccarne soje gentile, ‘nfucáteve, pugnítela, tutto stu mese ‘abbrile… e vuje teste d’anèpeta, […]

Salvatore Di Giacomo, il sommo poeta della canzone classica napoletana

Salvatore Di Giacomo (Napoli, 12 marzo 1860 – Napoli, 4 aprile 1934) può essere considerato senza tema di smentita il sommo poeta della canzone classica napoletana. È con lui che prende forma la canzone d’autore, è con lui che la canzone napoletana – e quindi la canzone in generale – assurge a vera forma d’arte. […]

Furturella, con gli elogi di Puccini

Luciano De Crescenzo è un personaggio davvero unico. Scrittore, Regista, Attore, ma soprattutto grande divulgatore. La sua capacità di spiegare con parole semplici anche i concetti più difficili (come quelli di filosofia) è semplicemente straordinaria. Non a caso i suoi libri sono stati tradotti in 19 lingue ed hanno venduto milioni di copie in tutto […]

Furturella

(Pasquale Cinquegrana 1894) Tiena vetélla comma vucchella, Furturè’…. Piccerenèlla, piccerenèlla, Furturè’… Che dice, che faje? che pienze…mma daje? Furturè’… Io mo moro, mo moro, mo moro, mo moro, mo moro, mo moro, mo moro, mo moro… pe’ te… Eh – eh – eh – eh… Uh, quanto è bello a fá ‘ammore cu te!… Ah […]