Tarantelluccia.it

roberto murolo

Fausto Cigliano, il Michelangelo della canzone classica napoletana

Ricordo Fausto Cigliano alla televisione nella trasmissione “Mattina In Famiglia” su RAI2 e prima ancora in “Telesogni” su RAI3. Rimanevo letteralmente estasiato da quelle sue interpretazioni. La sua voce era armoniosa, misurata, piacevolmente vibrante fino alle note più basse. Squisiti erano poi gli arrangiamenti che proponeva con la chitarra. Ambasciatore nel mondo della canzone classica […]

Fenesta Vascia, la canzone napoletana che sfida i secoli

La carrozza dei commedianti si addentra barcollante in una desolata strada di campagna e dal suo interno si sente Pulcinella, interpretato da un superbo Massimo Troisi, cantare la bellissima Fenesta Vascia. La scena in questione è tratta dal film Il viaggio di Capitan Fracassa ispirato al famoso romanzo Il Capitan Fracassa di Théophile Gautier. La […]

Fenesta ca lucive: l’amore e la morte

Quando penso a “Fenesta ca lucive” mi vengono in mente i mie nonni materni: Luigino e Nanninella. Si conobbero giovanissimi. Lui aveva venti anni, lei solo sedici. Sono rimasti insieme per ben sessantacinque anni, fino a quando Luigino è morto per un male incurabile. Ricordo ancora l’ultimo desiderio che espresse poco prima di andarsene: collocare […]

Core ‘ngrato, la canzone lanciata da Caruso

Se qualcuno mi chiedesse qual è la canzone napoletana che in assoluto preferisco, in prima battuta mi terrei sul vago: gli risponderei che è impossibile sceglierne una tra le tante perché sono una più bella dell’altra. Se però quel qualcuno insistesse, allora comincerei a dire qualche titolo: I te voglio bene assaje, I te vurria […]

So’ le sorbe e le nespole amare

“So’ le sorbe e le nespole amare” è un’antica canzone napoletana non conosciutissima, ma che oserei definire un vero e proprio gioiello. La prima volta che la ascoltai fu durante una lezione di canto in un corso a cui mi ero da poco iscritto (e che dopo poco abbandonai). Ad un certo punto – non […]

Roberto Murolo

Roberto Murolo è stato uno dei più grandi artisti del novecento italiano: un interprete sopraffino ed un fine dicitore. Con la sua bellissima voce ed il suo inconfondibile stile ha rivalorizzato la canzone napoletana classica. L’ha messa a nudo, l’ha spogliata di inutili fronzoli e ne ha esaltato la naturale bellezza dei versi e delle […]

Villanella ch'all'acqua vai

Villanella ch’all’acqua vai è una “villanella napoletana” del sedicesimo secolo, di straordinaria eleganza e raffinatezza. Una vera e propria perla. A distanza di cinquecento anni risulta ancora gradevolissima all’orecchio dell’ascoltatore moderno, tanto è che ancora oggi viene eseguita da qualche artista dai gusti ricercati. E’ anche una delle mie canzoni preferite! Si tratta di un […]

Le canzoni scritte da Roberto Murolo

Roberto Murolo è conosciuto dal grande pubblico soprattutto come interprete della canzone napoletana (e come chitarrista). Non tutti sanno però che nel corso della sua lunga carriera ha anche scritto numerose canzoni. Quello che però sorprende, scorrendo le canzoni di Roberto Murolo autore, è che, nella maggior parte dei casi, di queste opere non ha […]

Domenico Modugno e la canzone napoletana

Domenico Modugno – considerato unanimemente il primo cantautore italiano del dopoguerra – ha avuto con la canzone napoletana una felice commistione, sia come compositore che come interprete. Nel corso della sua carriera ha scritto e interpretato numerose canzoni napoletane, alcune delle quali sono entrate a pieno diritto nel novero dei classici (moderni) della canzone partenopea; […]

La canzone napoletana umoristica nell'opera di Roberto Murolo

Oltre ad essere stato un grande interprete, Roberto Murolo si è dimostrato anche un prezioso studioso della canzone napoletana. Tanto che, come ho già avuto modo di osservare in un precedente articolo, uno dei suoi più grandi meriti è stato quello di realizzare L’Antologia cronologica della canzone partenopea. Dodici album dove l’artista canta voce e […]

Teddy Reno e Fausto Cigliano

I due giovani artisti nella foto sono Teddy Reno e Fausto Cigliano, trionfatori della VIII edizione del Festival di Napoli con la canzone Sarà .. chi sa. Autore dei versi Roberto Murolo (che vincerà anche tre anni più tardi nell’edizione del 1962 con Marechiaro, Marechiaro), la musica è invece di Renato Forlani.

Napoletana. L' Antologia cronologica della canzone partenopea

Può essere senz’altro considerata la “bibbia” della canzone napoletana. Sto parlando della monumentale opera realizzata da Roberto Murolo tra il 1963 e il 1967 dal titolo: Napoletana. L’ Antologia cronologica della canzone partenopea. Figlio del grande poeta Napoletano Ernesto Murolo, Roberto si è fatto conoscere dal grande pubblico soprattutto per le sue straordinarie doti vocali. […]

Totò e Roberto Murolo

In questa foto: Totò con Roberto Murolo. Due numeri uno dell’arte partenopea.

Tarantelluccia: tra fatalismo e valori classici della famiglia

Ho già avuto modo, in un post precedente, di dire quanto apprezi lo scrittore, regista e attore Luciano De Crescenzo (il professor Bellavista). Pochi altri sono riusciti come lui a parlare di Napoli con la stessa ironia e lucidità. Una delle scene che più preferisco del suo repertorio cinematografico è quella – nel film “Il […]

Fu napoletano il primo festival a Sanremo

Il Festival di Sanremo è uno spettacolo unico nel panorama artistico e culturale italiano (e non solo). Amato, snobbato, osannato, criticato, questa manifestazione negli anni è diventata una vera e propria istituzione per gli Italiani ! Scorrendo le varie edizioni vi si trovano canzoni rimaste nella storia, ma anche personaggi, pettegolezzi, polemiche ed eventi che, […]

Furturella, con gli elogi di Puccini

Luciano De Crescenzo è un personaggio davvero unico. Scrittore, Regista, Attore, ma soprattutto grande divulgatore. La sua capacità di spiegare con parole semplici anche i concetti più difficili (come quelli di filosofia) è semplicemente straordinaria. Non a caso i suoi libri sono stati tradotti in 19 lingue ed hanno venduto milioni di copie in tutto […]

Simmo ‘e napule paisà

La seconda guerra mondiale, il conflitto più devastante mai combattuto dall’uomo. Un carneficina senza precedenti: cinquantacinque milioni morti, tre milioni di dispersi, trentacinque milioni di feriti in tutto il mondo. Sei milioni di ebrei sterminati nei campi di concentramento. Sessantaquattro milioni di profughi: un oceano di persone sradicate brutalmente dalle loro terre natali. Intere popolazioni […]

‘Na voce, ‘na chitarra e ‘o poco ‘e luna

A Napoli i film di Totò vengono passati ogni giorno sulle televisioni locali senza soluzione di continuità. Sono un vero tormentone! La Domenica non è difficile trovarne in programmazione addirittura anche quattro o cinque contemporaneamente. Uno dei più gettonati in assoluto è Totò, Peppino e ‘a malafemmena, una pellicola del 1956 diretta da Camillo Mastrocinque […]

‘O Vascio

Da sempre simbolo di degrado ed arretratezza, stereotipo della Napoli più povera, i bassi hanno sempre suscitato nei napoletani e non i sentimenti più disparati: rabbia, disgusto, indignazione, ma anche stupore, curiosità e simpatia. Molti scrittori, giornalisti e intellettuali hanno scritto sui bassi di Napoli. Nel suo capolavoro Il ventre di Napoli, Matilde Serao ne […]

Lo Guarracino

Oggi è domenica 23 Ottobre e questo è il primo post che scrivo per su questo Blog. Per l’occasione ho scelto di parlarvi di una canzone molto particolare: Lo Guarracino; dal cui titolo – tra l’altro – ho preso spunto per il mio nickname (o pseudonimo che dir si voglia). Questa è una di quelle […]