Tarantelluccia.it

renato carosone

Via Toledo – Viaggio nei luoghi storici della canzone napoletana

Con questo articolo nasce una nuova rubrica: Viaggio nei luoghi storici della canzone napoletana. Ho deciso infatti di girare una serie di video in omaggio ai luoghi che hanno reso celebre la canzone napoletana classica: un’occasione per conoscere la storia di strade, piazze, palazzi, monumenti, teatri legati a canzoni napoletane famose. Come prima tappa di questo viaggio […]

Nino Taranto, Carosone e Gegè Di Giacomo

In questa fotografia d’epoca un trio d’eccezione della canzone napoletana: Nino Taranto, Renato Carosone e il suo batterista Gegè Di Giacomo, nipote del celebre poeta Salvatore Di Giacomo.

Renato Carosone con la sua band

Nella foto Renato Carosone con i componenti della sua band, da sinistra: Gianni Tozzi, Aldo Pagani, Piero Giorgetti, Renato Carosone (e dietro Gegè Di Giacomo), Raf Montrasio, Tonino Grottola.

La canzone napoletana umoristica nell'opera di Roberto Murolo

Oltre ad essere stato un grande interprete, Roberto Murolo si è dimostrato anche un prezioso studioso della canzone napoletana. Tanto che, come ho già avuto modo di osservare in un precedente articolo, uno dei suoi più grandi meriti è stato quello di realizzare L’Antologia cronologica della canzone partenopea. Dodici album dove l’artista canta voce e […]

Renato Carosone al pianoforte

Nella foto Renato Carosone al pianoforte, il suo strumento preferito. Autore di bellissime canzoni è stato uno straordinario innovatore, riuscendo a fondere magistralmente la tradizione napoletana con i ritmi ed i suoni d’oltreoceano.

Nacquero a Napoli i primi conservatori

Al di là del vastissimo repertorio di canzoni napoletane – e già questo basterebbe per considerarla come capitale mondiale della canzone – è straordinario il contributo che Napoli ha dato alla musica, sia a livello Italiano che Europeo. Basti pensare che fu proprio nella Napoli del cinquecento che nacquero i primi conservatori. E cioè i […]

Ma tu vulive 'a pizza

Lo confesso sono un irriducibile mangiatore di pizze. O meglio, di pizza Margherita. Perché per me la pizza è solo la Margherita. Solo con quella si capisce la vera caratura di una pizzeria. Mi accorgo se una margherita è buona solo guardandola. Praticamente in una pizzeria o ci entro una volta soltanto o divento cliente […]