Tarantelluccia.it

giuseppe capaldo

Le canzoni napoletane incise da Enrico Caruso

Agli albori della discografia Enrico Caruso può essere senza dubbio considerato uno dei pionieri della discografia mondiale, il primo grande artista lirico ad incidere la sua voce su disco. Nel 1902 quella nuova tecnologia era ormai matura per prendere il posto della più vecchia a cilindro. Quello stesso anno, dietro un compenso di cento sterline, […]

L'epoca d'oro della canzone napoletana

La Belle Epoque e l’epoca d’oro della canzone napoletana Tra la fine dell’ottocento e l’inizio della prima guerra mondiale l’Europa vive un periodo straordinario: la Belle Époque (l’epoca bella). È innanzitutto un periodo di pace: finalmente nel vecchio continente non ci sono più guerre fratricide. È poi un periodo di grande splendore per l’arte e […]

Come facette mammeta ?

(Giuseppe Capaldo 1906) Quanno mámmeta t’ha fatta, quanno mámmeta t’ha fatta… Vuó’ sapé comme facette? vuó’ sapé comme facette?… Pe’ ‘mpastá sti ccarne belle, pe’ ‘mpastá sti ccarne belle… Tutto chello ca mettette? tutto chello ca mettette?… Ciento rose ‘ncappucciate, dint’ ‘a mártula mmescate… Latte, rose, rose e latte, te facette ‘ncopp’ ‘o fatto!… Nun […]

'A tazza 'e cafè

E’ semplicemente sbalorditiva la capacità che hanno le donne di mascherare il proprio interesse per un uomo quando questo comincia a corteggiarle. All’inizio si negano. Sempre ! Anche quando sono stra-interessate. Ovviamente è una tattica. Sanno bene, infatti, che negandosi ottengono non uno ma ben tre risultati utili: accrescere il desiderio dello spasimante, metterlo alla […]

'A tazza 'e cafè

(Giuseppe Capaldo 1918) Vurría sapé pecché si mme vedite, facite sempe ‘a faccia amariggiata Ma vuje, quanto cchiù brutta ve facite, cchiù bella, a ll’uocchie mieje, v’appresentate I’ mo nun saccio si ve n’accurgite! Ma cu sti mode, oje Bríggeta, tazza ‘e cafè parite: sotto tenite ‘o zzuccaro, e ‘ncoppa, amara site Ma i’ tanto […]