Tarantelluccia.it

Festival di Napoli

Festival di Napoli, la competizione canora emblema della canzone napoletana dal 1952 al 1970. Fu la naturale continuazione della tradizionale competizione piedigrottesca. Organizzata e trasmessa dalla RAI ha visto tra i suoi vincitori artisti del calibro di Nilla Pizzi, Domenico Modugno, Claudio Villa e Aurelio Fierro.

Aurelio Fierro e Gloria Christian

Dietro le quinte del Festival di Napoli 1962. Aurelio Fierro e Gloria Christian. Con la canzone Pulecenella Twist si piazzano al secondo posto alle spalle di Sergio Bruni e della stessa Gloria Christian con Marechiaro Marechiaro.

Le canzoni scritte da Roberto Murolo

Roberto Murolo è conosciuto dal grande pubblico soprattutto come interprete della canzone napoletana (e come chitarrista). Non tutti sanno però che nel corso della sua lunga carriera ha anche scritto numerose canzoni. Quello che però sorprende, scorrendo le canzoni di Roberto Murolo autore, è che, nella maggior parte dei casi, di queste opere non ha […]

Domenico Modugno e la canzone napoletana

Domenico Modugno – considerato unanimemente il primo cantautore italiano del dopoguerra – ha avuto con la canzone napoletana una felice commistione, sia come compositore che come interprete. Nel corso della sua carriera ha scritto e interpretato numerose canzoni napoletane, alcune delle quali sono entrate a pieno diritto nel novero dei classici (moderni) della canzone partenopea; […]

Teddy Reno e Fausto Cigliano

I due giovani artisti nella foto sono Teddy Reno e Fausto Cigliano, trionfatori della VIII edizione del Festival di Napoli con la canzone Sarà .. chi sa. Autore dei versi Roberto Murolo (che vincerà anche tre anni più tardi nell’edizione del 1962 con Marechiaro, Marechiaro), la musica è invece di Renato Forlani.

Nilla Pizzi, vincitrice del primo festival di Napoli nel 1952

Nella foto una giovanissima Nilla Pizzi che imbraccia una chitarra. Nilla Pizzi vinse nel 1952, assieme a Franco Ricci, la prima edizione del festival di Napoli con la canzone Desiderio ‘e Sole.

Ma tu vulive 'a pizza

Lo confesso sono un irriducibile mangiatore di pizze. O meglio, di pizza Margherita. Perché per me la pizza è solo la Margherita. Solo con quella si capisce la vera caratura di una pizzeria. Mi accorgo se una margherita è buona solo guardandola. Praticamente in una pizzeria o ci entro una volta soltanto o divento cliente […]