Tarantelluccia.it

Lo primm' ammore

Categoria: Testi canzoni napoletane
Data inserimento: 29 agosto, 2012
Autore: Lo Guarracino

(Luciano Faraone 1846)

Nennè, sta vota sienteme,
no mme lassà speruto,
apposta so’ benuto
pe’ tè putè parlà!
E t’aggia dì stu riepeto
nzegnato da su core:
è caro u primm’ ammore
e no nse pò scurdà!

Tengo sempe a memoria
quann’era guagliunciello,
da chillu fenestiello
currevano a parlà.
Facevamo a nasconnere
cu tutte i frate e sore:
è caro u primm’ ammore
e no nse pò scurdà!

Coll’acqua, viente e tronole
so’ curzo tutto ‘nfuso
e lo portone ‘chiuso
hai fatto a mme truvà.
Ma non mme pote smovere
né nfriddo nè calore
è caro u primm’ ammore
e no nse pò scurdà!

Argomenti trattati , ,