Tarantelluccia.it

Il mistero di Marechiare: intervista a Peppe Manetti

Categoria: Interviste
Data inserimento: 2 gennaio, 2015
Autore: Lo Guarracino
Intervista a Peppe Manetti

Con piacere pubblico questa intervista/documentario che ho realizzato – con l’amico Peppe Manetti – dentro la stanza della leggendaria “fenestella di Marechiaro”, quella resa celebre in tutto il mondo dalla memorabile canzone di Salvatore Di Giacomo “Marechiare”. Un affascinante racconto, ricco di curiosità ed aneddoti: scopriamo, ad esempio, che la Carolina della canzone (morta a soli trentotto anni e prima moglie del nonno dello stesso Peppe, Carmine Cotugno) era alcolizzata e nascondeva la bottiglietta del rum proprio nel vaso dei garofani. Una storia densa di colpi di scena, che potrebbe riscrivere la storia della nascita di una delle canzoni napoletane più belle di tutti i tempi.

Mimmo GuarinoCiao! Mi chiamo Mimmo Guarino alias “Lo Guarracino” e sono il creatore di questo blog. Mi sono innamorato della canzone napoletana grazie alla voce del grande Roberto Murolo, a mio avviso il più grande interprete di questa nobile forma d’arte.

2 Responses to “Il mistero di Marechiare: intervista a Peppe Manetti”

  1. ottorino scrive:

    Carissimo Mimmo Guarino,tieni sempre in alto la canzone Napoletana perchè è il massimo della espressione musicale di tutti i tempi. Quando alcune Canzoni vivono più di cento anni,e oggi sono ancora nel cuore delle persone, vuol dire che sono robba bona. auguri di un felice anno nuovo 2015

  2. gianni e lucia scrive:

    Caro Peppe oggi 13 febbraio , alle ore 21,30 io e lucia abbiamo cercato e subito trovato il sito della tua recente intervista rilasciata e ci siamo molto compiaciuti della tua conoscenza sulla storia di Marechiaro e Salvatore Di Giacomo. Lucia ha rivisto con piacere la “famosa Finestrella” ed il notevole panorama che la circonda . Abbiamo ascoltato con attenzione entrambi e vedendoti ci siamo anche sentiti orgogliosi di avere un amico importante. Ti salutiamo affettuosamente con tutta la tua famiglia e rammentiamo sempre il motto di Anna Maria : ” PINUCCIA E MANGIA BELL E MAMMA'” PE’ A VIR COMM FA’ SO TEN ‘MOCC TRE ORE E SO PASS A ‘CA e A ‘LA. I NUN CIA FACC CHIU’!!!!!! MAMMA QUANTI CUCCHIAI ANCORA? PINU’ NUN ME FA PERDER A PACIENZ ………. MAMMA QUESTO E’ L’ULTIMO . A SI, E CHI TE LA RITT? MAMMA L’HA DETTO GIANNI MOLA CHE STA’ VICINO A ME…………

Lascia un commento

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>