Tarantelluccia.it

Intervista a Salvatore Palomba, il poeta della canzone napoletana Carmela.

Categoria: Interviste
Data inserimento: 11 gennaio, 2016
Autore: Lo Guarracino

Mimmo Guarino e Salvatore Palomba

Nel video che ho pubblicato in questo articolo (in fondo alla pagina) sono con Salvatore Palomba, il poeta della celebre canzone napoletana Carmela musicata e portata al successo da Sergio Bruni.

Incontrai il Maestro Palomba nel Dicembre del 2014 ad un meeting sulla canzone napoletana organizzato a Succivo (in provincia di Caserta, ma nel video dico erroneamente provincia di Napoli) dove presiedeva un dibattito sulla poesia di Salvatore Di Giacomo. Fu proprio in quell’occasione che si decise di fare questa intervista.

Ho trovato un uomo di grande spessore: competente, preciso e puntuale dal punto vista professionale, ma anche una persona con spiccate doti umane: ho apprezzato soprattutto la sua genuinità e la sua (tipicamente napoletana) simpatia. Ovviamente, quando in una persona convivono tutte assieme queste doti ne conseguono grandi capacità comunicative. Salvatore Palomba è infatti un eccellente divulgatore e lo spettatore avrà sicuramente modo di constatarlo ascoltando l’intervista.

Gli argomenti trattati sono stati tanti, al punto che – per economicità di montaggio – alcuni interventi non hanno trovato posto all’interno del video; mi ripropongo comunque di pubblicare questo materiale, altrettanto interessante, al più presto in un successivo filmato.

Abbiamo parlato dell’uomo e del poeta Salvatore Palomba: del suo incontro con la poesia e del suo essere poeta oggi. Grande risalto è stato dato alle prospettive future del dialetto napoletano (nella sua forma parlata e scritta); oltre ad essere un poeta, Palomba è infatti anche un valente studioso della lingua partenopea – come testimoniano i suoi numerosi articoli e saggi sull’argomento. Centrale è stato poi il tema relativo alla canzone napoletana (e non poteva essere altrimenti); a tal proposito Palomba ci ha confessato – senza peraltro sorprenderci – che il suo autore preferito è un altro Salvatore: Di Giacomo. Tra le altre cose, il Maestro ci ha anche raccontato il suo incontro con il grande Sergio Bruni e della nascita di Carmela (1976), la loro canzone più famosa.

Al di là di Carmela e delle altre canzoni che Salvatore Palomba ha scritto e che sono note al grande pubblico, voglio comunque porre l’attenzione sulle sue poesie: le ho lette e devo dire che sono bellissime.

Per finire, voglio ancora ringraziare il Maestro per avermi concesso parte del suo tempo ed augurare a tutti una buona visione.

Argomenti trattati , ,

Mimmo GuarinoCiao! Mi chiamo Mimmo Guarino alias “Lo Guarracino” e sono il creatore di questo blog. Mi sono innamorato della canzone napoletana grazie alla voce del grande Roberto Murolo, a mio avviso il più grande interprete di questa nobile forma d’arte.

2 Responses to “Intervista a Salvatore Palomba, il poeta della canzone napoletana Carmela.”

  1. Liliana Batà scrive:

    Vedere come i giovani napoletani scrivono o anzi credono di scrivere in dialetto è qualcosa di molto triste. Non vorrei generalizzare, ma ho la convinzione che pochissimi abbiano letto autori napoletani. La chiave per scrivere “quasi” bene il napoletano sta nel leggerlo. Almeno leggessero le canzoni antiche, già potrebbero imparare molto, non basta ascoltarle. Anche io amo Salvatore Di Giacomo, lo considero il numero uno fra i poeti dialettali, anche se è doveroso ricordare che fu innanzi tutto uno scrittore italiano di gran rilievo del ‘900.

  2. Ugo Mastroianni scrive:

    Vorrei associarmi al commento di Liliana. Oltre che leggere, ascolto molta musica e mi capita spesso di andare a leggere i testi pubblicati all’interno dei cd. La scrittura: una vera insalata mista. Il rischio purtroppo è che questa insalata faccia allontanare sempre più il lettore dalla conoscenza del vero o più attendibile scrivere in “napoletano”. Comunque complimenti per la bella intervista e per le emozioni trasmesse dalle parole del Maestro Salvatore Palomba.

Lascia un commento

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>