Tarantelluccia.it

I' te vurria vasà

Categoria: Testi canzoni napoletane
Data inserimento: 29 ottobre, 2011
Autore: Lo Guarracino

(V. Russo 1900)

Vincenzo Russo, autore del testo di I' te vurria vasà

Ah! Che bell’aria fresca
Ch’addore ‘e malvarosa
E tu durmenno staje,
‘ncopp’a sti ffronne ‘e rosa!

‘O sole, a poco a poco,
pe’ stu ciardino sponta
‘o viento passa e vasa
stu ricciulillo ‘nfronte!

I’ te vurría vasá
I’ te vurría vasá
ma ‘o core nun mm”o ddice
‘e te scetá
‘e te scetá!

I’ mme vurría addurmí
I’ mme vurría addurmí
vicino ô sciato tujo,
n’ora pur’i’
n’ora pur’i’!

Tu duorme oje Rosa mia
e duorme a suonno chino,
mentr’io guardo, ‘ncantato,
stu musso curallino

E chesti ccarne fresche,
e chesti ttrezze nere,
mme mettono, ‘int”o core,
mille male penziere!

I’ te vurría vasá…
……………………….

Sento stu core tujo
ca sbatte comm’a ll’onne!
Durmenno, angelo mio,
chisà tu a chi te suonne…

‘A gelusia turmenta
stu core mio malato:
Te suonne a me?…Dimméllo!
O pure suonne a n’ato?

I’ te vurría vasá…
……………………….

Argomenti trattati ,

Mimmo GuarinoCiao! Mi chiamo Mimmo Guarino alias “Lo Guarracino” e sono il creatore di questo blog. Mi sono innamorato della canzone napoletana grazie alla voce del grande Roberto Murolo, a mio avviso il più grande interprete di questa nobile forma d’arte.

6 Responses to “I' te vurria vasà”

  1. antonio montana scrive:

    Napoli è tutta una poesia
    anche chi non ha mai cantato canta anche i turisti ho visto una a via toledo fischiava torna a surriento

Lascia un commento

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>