Tarantelluccia.it

Cicerenella

Categoria: Testi canzoni napoletane
Data inserimento: 19 agosto, 2012
Autore: Lo Guarracino

(Anonimo ‘700)

Cicerenella mia, si’ bona e bella!

Cicerenella tenéa nu ciardino
e ll’adacquava cu ll’acqua e lu vino…
Ma ll’adacquava po’ senza langella…
Chist’è ‘o ciardino de Cicerenella…

Cicerenella teneva na gatta
ch’era cecata e purzí scontraffatta…
La strascenava cu meza codella…
Chest’è la gatta de Cicerenella…

Cicerenella teneva nu gallo
e tutta la notte nce jéva a cavallo…
Essa nce jéva po’ senza la sella…
E chisto è lo gallo de Cicerenella…

Cicerenella teneva nu ciuccio
e ll’avéa fatto nu bellu cappuccio…
Ma nu teneva né ossa e né pelle…
Chisto è lu ciuccio de Cicerenella…

Cicerenella tenéa na gallina
che facéa ll’uovo de sera e matina…
Ll’avéa ‘mparata a magná farenella…
Chest’è ‘a gallina de Cicerenella…

Cicerenella tenéa na pennata,
e, tutta la notte, steva allummata…
E ll’allummava co la lucernella…
Chesta è ‘a pennata de Cicerenella…

Cicerenella teneva na vótte:
mettea da coppa e asceva da sotto…
E nun ce steva tompagno e cannella…
Chesta è la vótte de Cicerenella…

Cicerenella tenéa na remessa
e nce metteva cavallo e calesse…
E nce metteva la soja tommonella…
Chesta è ‘a remessa de Cicerenella…

Cicerenella tenéa na tièlla,
frijeva ll’ove cu la mozzarella…
e le ffrijeva cu la sarcenella…
Chesta è ‘a tièlla de Cicerenella…

Cicerenella mia, si’ bona e bella!

Per i non napoletani

  • tenéa = teneva
  • ciardino = giardino
  • langella = brocca, giara
  • cecata = cieca
  • notaro = notaio
  • a duje a duje = a due a due

Argomenti trattati ,

Mimmo GuarinoCiao! Mi chiamo Mimmo Guarino alias “Lo Guarracino” e sono il creatore di questo blog. Mi sono innamorato della canzone napoletana grazie alla voce del grande Roberto Murolo, a mio avviso il più grande interprete di questa nobile forma d’arte.

7 Responses to “Cicerenella”

  1. SALVATORE scrive:

    A TERMINE DELLA BELLISSIMA “FILASTROCCA-CANTILENA O TARANTELLA” CHE SI VOGLIA, VIENE RIPORTATO UNO SCHEMA “TRADUTTIVO” DI ALCUNE PAROLE DEL TESTO ORIGINALE “CICIRINELLA” E, VIENE ANCHE TRASCRITTO, SENZA OFFESA……”Per i non napoletani” (MA CHI E’ COSTUI?)

    •tenéa = in mezzo
    •ciardino = beato
    •langella = ragazza
    •cecata = in petto
    •notaro = notaio
    •a duje a duje = a due a due

    ……IN QUESTE “TRADUZIONI” DELLA LINGUA NAPOLETANA ESISTONO GROSSOLANI ERRORI:
    1) tenéa, non significa in “mezzo”, ma TENEVA-AVEVA-POSSEDEVA
    2) ciardino, non significa “beato”, ma GIARDINO!
    3) langella, non significa “ragazza”, ma BROCCA, ORCIO, GIARA PER L’ACQUA O PER IL VINO
    4) cecata, non significa “in petto”, ma CIECA, ACCECATA.
    SONO MOLTO PERPLESSO CHE “LA LINGUA NAPOLETANA” VENGA MORTIFICATA IN QUESTO MODO…….TROVATE, QUALCHE TRADUTTORE “MIGLIORE”, GRAZIE.

    • lo guarracino scrive:

      Caro Salvatore, gli errori che giustamente hai segnalato sono frutto non di una scarsa conoscenza del napoletano, ma di un copia e incolla proveniente dalla traduzione di un’altra canzone presente in un’altra pagina: Michelemmà.
      Ho provveduto alla correzione.
      Grazie per la collaborazione,
      ciao

    • rita fiorentino scrive:

      Il napoletano non è un dialetto, ma una lingua. Una lingua che sa esprimere i sentimenti e le emozioni. E’ difficile da capire e da interpretare e solo un napoletano “verace” la può parlare!!!

  2. O sarracino scrive:

    Ma sembra puteolano più che napoletano..come mai??

  3. rodolfo scrive:

    e’ puteolano, viene a volte indicata come tarantella di Pozzuoli.

  4. claudio scrive:

    lasciate la lingua napoletana a noi napoletani ,chi ha voglia di imparare che venga a napoli

  5. Cerasiello scrive:

    Mi trovi totalmente d’accordo, ascolta io ho una ventina di libri napoletani che me li ha lasciati papa’, ma io al di la’ di Di Giacomo e Eduardo non vado oltre, a chi potrei proporli e magari prenderci qualcosa….grazie

Lascia un commento

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>