Tarantelluccia.it

Categoria: Fotografie d’epoca

Raffaele Sacco

L’uomo nella foto è Raffaele Sacco, il poeta della canzone Te voglio bene assaje. La canzone, scritta nel 1835, diede un impulso decisivo alla tradizione canora della festa di Piedigrotta. Raffaele Sacco di professione faceva l’ottico.

Fernando De Lucia

Nella foto il celebre tenore napoletano Fernando De Lucia (11/10/1860 – 21/02/1925). Dominò le scene teatrali per oltre trent’anni. A napoli fu preferito da pubblico e critica al celebre Enrico Caruso. Sono numerose le sue incisioni di canzoni napoletane.

Gabriele D'Annunzio

Nella foto il poeta, scrittore e politico Gabriele D’Annunzio. Nel nel 1907 scrisse una canzone napoletana dal titolo ‘A vucchella. La canzone, scritta a seguito di una sfida fatta nel caffè Gambrinus con il poeta e giornalista napoletano Ferdinando Russo, fu musicata dal Maestro Francesco Paolo Tosti. La canzone ebbe un grande successo e viene […]

Giacomo Rondinella

Giacomo Rondinella, cantante ed attore. E’ stato uno dei grandi interpreti della canzone napoletana. La foto lo ritrae in una scena tratta dal film Napoli Milionaria di Eduardo de Filippo dove canta Rusella ‘e maggio ed ‘O mese d”e rose.

Enrico Caruso, F. Paolo Tosti e Antonio Scotti

Storica foto che ritrae in una spiritosa posa un trio d’eccezione: il grande tenore napoletano Enrico Caruso, il musicista Francesco Paolo Tosti (autore della musica di Merechiare) ed il celebre baritono Antonio Scotti.

Aurelio Fierro e Gloria Christian

Dietro le quinte del Festival di Napoli 1962. Aurelio Fierro e Gloria Christian. Con la canzone Pulecenella Twist si piazzano al secondo posto alle spalle di Sergio Bruni e della stessa Gloria Christian con Marechiaro Marechiaro.

I fratelli De Curtis, autori di Torna a Surriento

Storica fotografia che ritrae i fratelli De Curtis, Ernesto (seduto al pianoforte) e Gianbattista, rispettivamente gli autori della musica e del testo della celebre canzone napoletana Torna a Surriento.

Nino Taranto, Carosone e Gegè Di Giacomo

In questa fotografia d’epoca un trio d’eccezione della canzone napoletana: Nino Taranto, Renato Carosone e il suo batterista Gegè Di Giacomo, nipote del celebre poeta Salvatore Di Giacomo.

Gli Autori di Marechiare

La qualità di questa foto d’epoca non è certo delle migliori, ma essa è una vera rarità. Infatti ritrae assieme gli autori della celebre canzone napoletana Marechiare. Sono il poeta Salvatore Di Giacomo ed il maestro Francesco Paolo Tosti.

Sergio Bruni con Eduardo

In questa foto due grandi di Napoli: Sergio Bruni ed Eduardo De Filippo. I due erano legati da una grande amicizia. Eduardo dedicò a Sergio Bruni anche una poesia dal titolo “‘A Voce ‘e Napule”.

Targa in ricordo di Enrico Caruso

Targa in ricordo di Enrico Caruso, affissa in via Santi Giovanni e Paolo n° 7 (detta “San Giovanniello”), sua abitazione: “A Enrico Caruso che alle preziose virtù antiche del bel canto italiano unì la vemenza nuova del suo temperamento mediterraneo e il cui nome risuona nel mondo simbolo favoloso di mitica figura. La città di […]

Renato Carosone con la sua band

Nella foto Renato Carosone con i componenti della sua band, da sinistra: Gianni Tozzi, Aldo Pagani, Piero Giorgetti, Renato Carosone (e dietro Gegè Di Giacomo), Raf Montrasio, Tonino Grottola.

Mario Trevi e Claudio Villa

In questa foto d’epoca, scattata al Festival di Piedigrotta del 1962, due celebri interpreti della canzone napoletana di quegli anni: Mario Trevi (a sinistra) e Claudio Villa (al centro).

Teddy Reno e Fausto Cigliano

I due giovani artisti nella foto sono Teddy Reno e Fausto Cigliano, trionfatori della VIII edizione del Festival di Napoli con la canzone Sarà .. chi sa. Autore dei versi Roberto Murolo (che vincerà anche tre anni più tardi nell’edizione del 1962 con Marechiaro, Marechiaro), la musica è invece di Renato Forlani.

Nino Taranto e la macchietta napoletana

Nino Taranto con la sua caratteristica paglietta tagliuzzata in testa ed un triccheballacche tra le mani. Per vent’anni è stato uno dei protagonisti di punta della rivista italiana. Ha fatto la storia della macchietta napoletana. Tra le tante macchiette di successo da lui magistralmente interpretate ricordiamo: Ciccio Formaggio e Mazza, Pezza e Pizzo scritte dal […]

Renato Carosone al pianoforte

Nella foto Renato Carosone al pianoforte, il suo strumento preferito. Autore di bellissime canzoni è stato uno straordinario innovatore, riuscendo a fondere magistralmente la tradizione napoletana con i ritmi ed i suoni d’oltreoceano.

Nilla Pizzi, vincitrice del primo festival di Napoli nel 1952

Nella foto una giovanissima Nilla Pizzi che imbraccia una chitarra. Nilla Pizzi vinse nel 1952, assieme a Franco Ricci, la prima edizione del festival di Napoli con la canzone Desiderio ‘e Sole.

Enrico Caruso con Ada Giachetti

In questa fotografia d’epoca vediamo il grande Enrico Caruso con la soprano Ada Botti Giachetti. La loro relazione, dalla quale nasceranno due figli (Rodolfo ed Enrico junior), durerà undici anni.

Totò e Vittorio De Sica

In questa foto vediamo Totò e Vittorio De Sica, due mostri sacri del cinema e del teatro italiano. Avevano in comune una grande passione: la canzone napoletana.

La festa di Piedigrotta

Immagine dell’antica festa di Piedigrotta. Già Nerone, nel 63 d.C., quando soggiornò a Napoli fece sosta a Piedigrotta per cantare di fronte ai napoletani. La Piedigrotta musicale fu ufficialmente inaugurata l’8 settembre del 1835, con il trionfo di Te voglio bene assaje.

Sergio Bruni con Claudio Villa

Sergio Bruni soprannominato ‘A voce ‘e Napule, nella foto con Claudio Villa.

Domenico Modugno e Ornella Vanoni

Domenico Modugno e Ornella Vanoni vittoriosi al festival di Napoli del 1964 con la celebre: Tu si’ na cosa grande. Nella foto anche l’immancabile Mike Buongiorno.

Furio Rendine

Il musicista Furio Rendine al pianoforte. Tra i suoi tanti successi: “La Pansé” e “T’è piaciuta”.

Le tre P della canzone napoletana

Vittorio Parisi, Gennaro Pasquariello e Salvatore Papaccio, soprannominati come “Le 3 P” della canzone napoletana. Nella foto sono presenti assieme a Ciro Formisano e Nino Taranto.

E.A. Mario con Eduardo

Eduardo De Filippo il poeta con Giovanni Gaeta (Napoli, 5 maggio 1884 – Napoli, 24 giugno 1961) in arte E.A. Mario. E’ stato uno dei grandi esponenti della canzone napoletana. Ha scritto più di 2.000 canzoni molte delle quali da lui stesso musicate.

Saverio Mercadante

Giuseppe Saverio Raffaele Mercadante (Altamura, 17 settembre 1795 – Napoli, 17 dicembre 1870) è stato un compositore italiano. Compose anche canzoni napoletane tra le quali la celebre La Rosa.

Caruso canta a Cuba

Il 5 maggio 1920 Enrico arriva a Cuba per dei concerti. Ha 47 anni ed è il tenore più famoso del mondo. Nella foto è sul molo dell’Avana con il gruppo di persone – c’è anche un incaricato del presidente della Repubblica – che hanno aspettato lì il suo arrivo.

Tre monumenti della canzone napoletana

Una foto straordinaria! Da sinistra verso destra: Ferdinando Russo, Salvatore Di Giacomo e Libero Bovio. Tre grandi poeti. Tre monumenti della canzone classica napoletana.

Totò canta Cicerenella

Totò nel celebre film L’oro di Napoli (1954) diretto da Vittorio De Sica. Nei panni del pazzariello canta la canzone Cicerenella.

Caffè Gambrinus

Foto d’epoca del Gran caffè Gambrinus, locale storico di Napoli in via Chiaia n.1. Durante la Belle Époque fu frequentato dalla elité della canzone napoletana: Di Giacomo, Ernesto Murolo, Bovio, Ferdinando Russo, Bracco.

Il più famoso disco di 'O sole mio

Il 78 giri più famoso della storia della canzone napoletana. Quello di ‘O Sole mio inciso dal tenore napoletano Enrico Caruso nel 1916.

Totò e Roberto Murolo

In questa foto: Totò con Roberto Murolo. Due numeri uno dell’arte partenopea.