Tarantelluccia.it

Le canzoni scritte da Roberto Murolo

Categoria: Contenuti speciali
Data inserimento: 3 aprile, 2013
Autore: Lo Guarracino

Roberto Murolo è conosciuto dal grande pubblico soprattutto come interprete della canzone napoletana (e come chitarrista). Non tutti sanno però che nel corso della sua lunga carriera ha anche scritto numerose canzoni. Quello che però sorprende, scorrendo le canzoni di Roberto Murolo autore, è che, nella maggior parte dei casi, di queste opere non ha composto la musica, cosa che ci si aspetterebbe da un musicista, bensì i testi. Si scopre infatti un Roberto Murolo poeta, le cui composizioni spaziano dalla canzone romantica alla macchietta. Quella che segue è allora una rassegna delle principali canzoni scritte da Roberto Murolo.

Scena del Film Totò, Peppino e a malafemmenaDel 1951 è ‘O ciucciariello. Di questa canzone Murolo scrive i versi, la musica è del compositore Nino Oliviero: ritroviamo questo brano nella colonna sonora del noto film Totò, Peppino e .. ‘a malafemmena (1956) ed in particolare nelle goliardiche escursioni dei fratelli Caponi a bordo del loro carretto (O’ ciucciariello in napoletano è l’asino). Nello stesso anno Murolo scrive anche i versi di Pienzace buono, Ciccillu mio!, con la musica di Salvatore Mazzocco. Si tratta di una canzone divertentissima: protagonista un uomo da poco sposato che, ricordando anche gli avvertimenti della mamma, rimpiange la sua condizione di scapolo. L’anno successivo Roberto Murolo scrive i versi di un’altra canzone umoristica: L’ impiegato. La musica è ancora di Salvatore Mazzocco. Questa volta il personaggio della canzone è un impiegato che per migliorare le proprie condizioni economiche decide di imbarcarsi in un matrimonio di convenienza.

Come autore Murolo partecipa anche a diverse edizioni del Festival di Napoli, vincendone due. La sua prima partecipazione è nell’edizione del 1952. Che è anche la prima in assoluto del festival. In quell’occasione scrive i versi di Cara Lucia; Salvatore Mazzocco firma la musica. Il brano però non arriva in finale. Nel 1954 c’è la seconda partecipazione. La canzone si intitola Semplicità: si piazza al terzo posto. Ancora una volta lui scrive i versi, particolarmente romantici e sentiti, mentre Mazzocco si occupa della musica.

Nel 1957 scrive il testo di un’altra canzone: Si tuorne a Napule. Questa volta però contribuisce anche alla parte musicale, ma assieme al musicista Austin Forte (noto al pubblico come ”Tromba d’oro d’Italia”).

Il cantante e chitarrista Fausto CiglianoNel 1958 un’altra partecipazione al Festival di Napoli. La canzone si intitola Torna a vucà, Murolo è autore sia del testo che della musica. Il brano, che si piazza al settimo posto della classifica finale, è cantato da Nunzio Gallo e Claudio Terni. L’anno successivo arriva il primo successo con la famosa Sarrà… chi sà!, scritta con Renato Forlani. Ad interpretarla sono Fausto Cigliano e Teddy Reno. Il successo al Festival della canzone napoletana sarà bissato quattro anni più tardi con Marechiaro, Marechiaro, in assoluto tra le più belle canzoni di Roberto Murolo. La musica è ancora una volta da Renato Forlani. Per la scrittura del testo Roberto si avvale della collaborazione della sorella Maria. A portare al successo la canzone sono Sergio Bruni e Gloria Christian.

Del 1966 è Scriveme, canzone che arriva undicesimo posto di quella edizione del festival. Ancora una volta troviamo Roberto Murolo è in veste di poeta e Renato Forlani compositore della musica. Di quello stesso anno è ‘O vestito grigio chiaro che vede questa volta Murolo come compositore della musica. I versi sono invece dell’attore e cantante napoletano Salvatore Misticone, diventato famoso a livello nazionale nel film Benvenuti al sud (2010) dove interpreta il ruolo del pittoresco signor Scapece.

Tra le canzoni di Roberto Murolo ci sono anche: Le tre papere (1938), ‘A Gallenella (1954), Concetta e ‘a motoretta (1958), Don nicola ‘o cosacco (1959), Cic ciac (1960), Sansone e … Camilla (1960), ‘O guappo (1968), ‘O Portafoglio ‘e pelle (1962), Signora Camilla (1963), Steso al sole (1967) e ‘O Panzone (1985).

Link Esterni su “Le canzoni scritte da Roberto Murolo”

Argomenti trattati , , , , ,

Mimmo GuarinoCiao! Mi chiamo Mimmo Guarino alias “Lo Guarracino” e sono il creatore di questo blog. Mi sono innamorato della canzone napoletana grazie alla voce del grande Roberto Murolo, a mio avviso il più grande interprete di questa nobile forma d’arte.

One Response to “Le canzoni scritte da Roberto Murolo”

  1. rosa scrive:

    un grande della
    canzone

Lascia un commento

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>