Tarantelluccia.it

Tarantelluccia.it porta la canzone napoletana in Corea del Sud

Categoria: Contenuti speciali
Data inserimento: 4 maggio, 2014
Autore: Lo Guarracino

Recentemente sono stato invitato da una importante televisione sud coreana, la EBS (Educational Broadcasting System), a partecipare – in qualità di esperto – ad un documentario sulla storia della Canzone Classica Napoletana. La cosa mi ha fatto particolarmente piacere: è stata l’ennesima dimostrazione del fatto che la nostra canzone classica viene apprezzata in ogni angolo del mondo. Naturalmente, orgoglioso di portare la nostra cultura nel mondo, ho accettato l’invito.

Per l’itinerario ho scelto di portare la troupe televisiva presso la casa natale di Enrico Caruso, sotto la famosa finestrella a Marechiaro e a Piedigrotta; tre posti simbolo della canzone napoletana classica. Purtroppo, causa pioggia, è stato possibile visitare solo i primi due.

Mimmo Guarino con la presentatrice sud coreana Sohee kimDevo dire che la giornata è stata molto interessante. I Coreani sono persone molto gentili, ma soprattutto molto disponibili e corrette. L’unico problema era che quando il regista Sangwoo Nam pensava qualche domanda da farmi la doveva comunicare prima in coreano alla traduttrice, Lee. Questa la traduceva a me in Italiano. Io dovevo poi rispondere guardando la presentatrice Sohee kim; che di italiano non capiva una parola. In questo giro a volte rimanevo un attimino interdetto. Comunque alla fine ce la siamo cavata abbastanza bene.

La statua dedicata ad Enrico Caruso in Piazza Ottocalli a NapoliArrivati davanti alla casa natale di Caruso ho cominciato a raccontare la vita del grande artista napoletano. Abbiamo visitato anche la vicina chiesa della Madonna dell’Arco, dove il piccolo Caruso cantava nel coro parrocchiale. Infine abbiamo visto la statua a lui dedicata nella vicina piazza Ottocalli. Prima di ripartire ho accennato con la chitarra Funiculì Funiculà: in Corea del Sud è conosciutissima, pare la passino molto nelle pubblicità televisive. Perché lì le nostre canzoni piacciono tanto: addirittura ‘O sole mio lo insegnano a tutti i bambini nelle scuole elementari, testo e musica !

Giunti a Marechiaro, sotto la famosa finestra, ho spiegato la storia della famosa canzone di Di Giacomo e Tosti: Marechiare. Poi l’ho cantata con la chitarra. Ho anche accennato qualche altra canzone, tra cui Lu Cardillo, una delle mie preferite. C’è stato anche un simpatico fuori programma con Cicciotto, l’anziano titolare dell’omonimo ristorante lì del posto, che si è lanciato nell’esecuzione di qualche canzone.

Alla fine abbiamo mangiato proprio nel suo ristorante:”Trattoria da Cicciotto”; un locale storico che tra i suoi clienti più affezionati ha visto anche Totò ed Eduardo De Filippo. Io ho preso un piatto di “Paccheri ai frutti di mare”, deliziosi. Luigi, il simpatico ragazzo che ci ha fatto da autista, ha preso una mega frittura di pesce: gli brillavano gli occhi. Anche la troupe coreana ha gradito molto. Il regista ed il cameramen hanno preso “Spagetti alle vongole”. La presentatrice si è limitata ad un semplice spagetto col pomodoro fresco. Lee, che vive e studia a Cosenza, ha invece preso “Spaghetti con gamberoni”, ma ahimé – prodigi della globalizzazione – sopra ci ha messo pepe e parmigiano !

Argomenti trattati , ,

Mimmo GuarinoCiao! Mi chiamo Mimmo Guarino alias “Lo Guarracino” e sono il creatore di questo blog. Mi sono innamorato della canzone napoletana grazie alla voce del grande Roberto Murolo, a mio avviso il più grande interprete di questa nobile forma d’arte.

5 Responses to “Tarantelluccia.it porta la canzone napoletana in Corea del Sud”

  1. Pippo Meo scrive:

    Grande Mimmo! Ottima iniziativa!!
    Il meglio della mia città vive nella serietà e nell’impegno di persone come te.
    Grazie

  2. Raffaele scrive:

    Complimenti. La via è quella giusta, per rafforzare il processo di affermazione nel mondo della Melodia Classica Napoletana. Qualche cenno storico. Se ce n’è, qualche divertente aneddoto. E sintetica analisi del testo. E naturalmente esecuzione del brano. Cordiali saluti. Raffaele.

  3. Alessandro scrive:

    Complimenti, Mimmo. Ad majora !!!

  4. CiaoLili scrive:

    E’ stata una bellissima esperienza la tua, gentile MIMMO! E naturalmente mi congratulo per tutto quanto fai per tener viva la nostra cultura contribuendo all’incremento turistico,nonché al mondo del lavoro.Mi incuriosiscono gli spaghetti ai gamberoni con pepe e parmigiano…li devo provare, nun se pò mai sapé!
    Un grande sorriso di cuore, tutto per te!Liliana

  5. mariana scrive:

    Complimenti per le iniziative, le rappresentazioni, la creatività e i successi! Continui così e faccia conoscere la Sua stupenda città e tutta la sua ricchezza culturale, artistica e sociale al mondo intero.

    Son un’amante di Napoli a 360° – di tutta la sua meravigliosa gente, famosa, meno famosa… e anche sconosciuta! :)

Lascia un commento

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>