Tarantelluccia.it

'A risa

Categoria: Testi canzoni napoletane
Data inserimento: 20 novembre, 2011
Autore: Lo Guarracino

(Bernardo Cantalamessa 1895)

Bernardo Cantalamessa, autore del testo di 'A risa

Io tengo, ‘a che só’ nato,
nu vizio gruosso assaje…
nun ll’aggio perzo maje…
va’ trova lu ppecché!
Mm’è sempe piaciuto
di stare in allegria
io, la malinconia,
nun saccio che rrobb’è!

De tutto rido…e che nce pòzzo fá!?
Ah – ah – ah – ah…..
Nun mme ne ‘mporta si stóngo a sbagliá…
Ah – ah – ah – ah….

Io rido si uno chiagne,
si stóngo disperato,
si nun aggio magnato,
rido senza penzá…
Mme pare che redenno,
ogne turmiento passa…
nce se recréa e spassa…
cchiù allero se pò stá…

Sarrá difetto gruosso chistu ccá…
Ah – ah – ah – ah…
Ma ‘o tengo e nun mm”o pòzzo cchiù levá…
Ah – ah – ah – ah…

Lu nonno mio diceva
ca tutte li ffacenne
faceva isso redenno…
E accussí i’ voglio fá…
Chist’è ‘o difetto mio,
vuje giá mo lu ssapite…
‘nzieme cu me redite
ca bene ve farrá!

Redite e ghiammo ja’:
Ah – ah – ah – ah
Ca bene ve farrá:
Ah – ah – ah – ah
Ah – ah – ah – ah

Traduzione per i non napoletani

  • ‘A risa = il riso, la risata
  • accussí = così
  • chist = questo
  • ffacenne = faccende, cose della vita
  • ‘nzieme = assieme
  • tengo = ho, possiedo

Argomenti trattati ,

Mimmo GuarinoCiao! Mi chiamo Mimmo Guarino alias “Lo Guarracino” e sono il creatore di questo blog. Mi sono innamorato della canzone napoletana grazie alla voce del grande Roberto Murolo, a mio avviso il più grande interprete di questa nobile forma d’arte.

One Response to “'A risa”

  1. Renata scrive:

    Era il mio bisnonno. Il primo disco in vinile inciso in Italia è stato il suo.

Lascia un commento

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>